Un piccolo negozio di paese

....CHE VUOLE RACCONTARE LA BELLEZZA DELLA NOSTRE TRADIZIONI E TRADURLE IN BONTÀ...

Tutto ciò che è stato, lo è ancora. Una piccola bottega, nel cuore del paese di Arzignano, a due passi dal centro, cittadina della Val Chiampo a Vicenza.  Ed ogni giorno, la mattina, quando qui si aprono le serrande, si rivela lo spirito che anima la nostra giornata e risveglia la passione che ancora oggi portiamo di generazione in generazione. Passione che è per noi racchiusa in una parola: ricerca.

Come le dolci "Madeleine" per Proust inzuppate nel tè, anche noi ci accorgiamo della purezza e della bontà dei gusti e sapori di un tempo. E la sensazione che ci donano, proviene dai nostri ricordi per accompagnarci sino ad oggi.

Per questo li ricerchiamo e vogliamo offrirli quotidianamente ai nostri amici e clienti.

Nella Nostra Cantina stagionano Formaggi e salumi di ogni varietà, mentre all'interno, tra i banchi dei locali, troverete prodotti freschi come paste, bocconcini di carni o verdure. Piccoli e grandi gioielli del territorio gastronomico, dove sughi, panificati, prelibatezze e particolarità la fanno da padrone. Senza contare le eccellenti ed originali preparazioni del nostro banco da cucina... chi può resisterle? Prodotti D.O.P e di alta qualità come le marmellate dolci trentine e le alternative composte al radicchi rosso sono dei piccoli tesori. Impossibile elencarli tutti. Molto più facile apprezzarli. 

Eccellenze quindi del territorio veneto e non, qui fanno capolino, per soddisfare anche i palati più raffinati: preziosi prodotti ittici spagnoli, potenti formaggi francesi  o deliziosi tagli di suini ungheresi sono pronti all'assaggio tra i nostri banchi, anche solo per vostra curiosità o sfizio.

 

Non vogliamo nulla togliere alla produzione di oggi. La modernità è il nostro prossimo passo. E lo dovrà essere.

Abbiamo molto da imparare dalle nuove generazioni.  E molto ancora da insegnare.

E' che, in fondo in fondo, preferiamo la vecchia maniera... 

Come i nonni ci hanno insegnato. Come i nonni hanno sognato..  E sognavo, come mi raccontava il nonno... Che mi parlava del foraggio e della mucca che dà quel latte buono buono... e della bocca che "no la xe stracca finchË non la sa da vacca"... delle tribolazioni che sono sempre state superate. E gli dico grazie

Eccoci qui infatti. Come dovessimo ricominciare, ogni giorno, daccapo, per assimilare un altro ed un ALTO tipo di saggezza.

Nulla è superfluo di ciò che è appeso nella memoria: la gente che viene, la gente che va, il giorno di festa, il suono di una banda, fumo di caramello tostato per le viuzze in centro, magari d'inverno.

Tutto è dentro di noi. Deve essere solamente riscoperto.

E liberarsi, tra le nostre vite...

 

La bottega è una tavola imbandita la Domenica di festa.   

Un salame, un formaggio, la pasta fresca... qualsiasi prodotto genuino è uno stato d'animo, il cui gusto, ci avvolge. E ci fa sorridere stando assieme. Come un film guardato tra fidanzati, un racconto letto con entusiasmo ad un bimbo o nell'amore, che si metta o che si faccia. Ecco, noi Zini cerchiamo tuttora di ridare questa sensazione con i nostri sapori.  Parlare di cibo è parlare di  persone...

Le stesse che ogni giorno vengono, e che, con il cappello bianco, accogliamo con i collaboratori. 

La nostra felicità vogliamo sia un po' la loro. Abbiamo scelto un lavoro. E ci piace.

Non siamo i migliori. Non potremmo esserlo, e nemmeno vorremmo esserlo.

Poichè abbiamo questo che ci spinge avanti, questo che ci piace tanto: ci divertiamo ancora, a migliorare.

 

A fare le cose per bene. 

A fare le cose buone.

Come tanti, del resto, in quegli anni, i mitici '50.

La bufera era finita da un po'.

La gente si rimboccava le maniche.

E si poteva vedere il destino esclusivamente dalla forza delle proprie mani.

Chi se ne andava a cercar fortuna in America, in Germania...

... e chi se ne rimase.

Ma ognuno, a modo suo, con un sogno: mantenere la propria famiglia. 

Come fece anche nonno Antonio.

Poiché questo bastava: lo stare bene, insieme.

Con i figli, Gaetano e Maria , che lo aiutano dagli anni '60, la cantina, l'apertura dello spaccio...

Uno spaccio che ci piace chiamare Bottega. 

Mi chiamo Marco. 

Sono il nipote di Antonio. Come lui cerco di dare il meglio di me, consiglio le bontà, alcune uniche, nella bottega mia.

E quando lo faccio, lo faccio per me e per chi mi è accanto.

Per le persone che entrano.

E ripenso a mio nonno, a tutto ciò che ha fatto.. Per noi.. A quando scambiava i prodotti e le cose con altre botteghe..come sacro commercio... Poi rivedo le sue mani grandi.. tra le carni, il latte...

Mani che hanno lavorato...  Mani nobili.

Grazie a tutti voi.

Per essere qui con noi, per la vostra fiducia.

Grazie... da oltre 60 anni...

Via Trieste 1 Arzignano (VI) 

tel. 0444 671518

mail info@zini1915.it

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icona

credit by Piki Studio

Logo Oro.jpg

CONTATTACI!

SITE MAP